Pan bauletto della ribaltabile

In effetti è tigrato.

L’effetto scenico del mio pan bauletto è perfettibile, ma è comunque ottimo e con l’apporto della Iole è rimasto fresco per diversi giorni.

La ricetta l’ho vista qui ed è così composta:

130 g pasta madre
300 g di farina W 330
150 g farina di tipo 0
250 g di latte
1 cucchiaino di malto
100 g di zucchero
6-7 g di sale
60 g di burro morbido
un cucchiaino di estratto di vaniglia o in bacca

2 , ma meglio 3 cucchiai di cacao

2, ma meglio 3 cucchiai di orzo bimbo

Come sempre, ho sciolto la Iole nel latte, poi ho aggiunto zucchero, vaniglia e malto.

Ho quindi impastato aggiungendo un po’ di farina, un po’ di burro e alla fine il pizzicotto di sale.

Ho poi diviso l’impasto in tre e aggiunto a una parte due cucchiai di cacao amaro (la prossima volta ne metto tre) e nell’altro due cucchiai di orzo bimbo (idem). Si, troppo vintage!

Dopo aver riletto la ricetta ho visto che l’autrice, Lucia, ha incorporato un pochino di latte… Io, ups, no, ma secondo me non se ne sente particolare esigenza.

Ho appallattolato i tre impasti e lasciato tutto a lievitare una notte.

La mattina, ho ripreso le pallotte, le ho stese in tre cerchi sovrapponendoli e ho arrotolato, formando un salsicciotto che poi ho tagliato a rondelle di 1 cm circa.

Il cilindro con i tre impasti stesi e arrotolati
Il cilindro con i tre impasti stesi e arrotolati

Le rondelle ottenute le ho disposte in uno stampo da plumcake più uno da kugelhopf (o come si scrive).

Le rondelle nel tegame
Le rondelle nel tegame

Le rondelle nel tegame

Ho quindi rimesso il tutto nel forno spento a lievitare fino alla sera, quando l’impasto m’è parso pronto per l’infornata.

Il Panbauletto la sera dopo
Il Panbauletto la sera dopo
Un po' più disordinato nello stampo da plumcake
Un po’ più disordinato nello stampo da plumcake

Ho spennellato con il latte e infilato a 170° per 35 minuti e stagnola salvacottura dopo 15 minuti.

Il panbauletto che si credeva un kugelhopf
Il panbauletto che si credeva un kugelhopf

Ottimo con ogni farcitura!

Annunci

One thought on “Pan bauletto della ribaltabile

  1. Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’ anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Buona serata! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...