Pane arabo soffiato con pasta madre

Tempo fa mio marito ha inoltrato il solito ordine da 50 kg di farina al Molino e poco prima che chiudesse il carrello, al 90°, ho inserito la farina de blé. Non che sapessi cosa fosse: però vista così… Col suo bel packaging orientale, il nome francofono… L’ho acquistata sulla fiducia. Tant’è che quando poi lui ha finalizzato l’ordine, m’ha chiesto “ma quella roba lì a che serve?” e io, serafica “boh!”.

Quando ho scoperto che serve per fare il pane arabo, champagne! Dei pani non porcosi come il pane ai fichi o alle noci, è tra i miei preferiti. Mi metto all’opera forte delle indicazioni di pandipane.

500 gr di farina di blé
270 gr di acqua
120 gr di Pasta Madre
20 gr di olio EVO

Nella sua ricetta c’era anche il sale che io non ho messo.

Ho seguito il procedimento spiegato in ricetta, quindi prima ho sciolto la pasta madre nell’acqua, poi aggiunto la farina, infine incordato con l’olio.

Ho lasciato riposare l’impasto per un’oretta e ricavato 8 panetti che ho passato col metodo della strozzatura e archiviato in frigo a lievitare per circa 10 ore.

Dopo il frigo, ho atteso due ore, ripreso le palline stendendole in ovali, sovrapponendoli gli uni agli altri con abbondante farina. Ciononostante i tre più in basso mi si sono un po’ appiccicati. Penso che dipenda dal maggior accumulo di umidità per il passaggio in frigo, ma in generale il problema si bypassa creando due torrette da 4 piade ciascuna.

Ho infine preso metà panetti e infornato per 10 minuti a 240° e appena tolti questi ho chiuso la produzione con la seconda tornata. Non ho creduto alla questione del non farli colorire e ho fatto male: alla fine sono usciti troppo secchi. Squisiti, tronfiamente gonfi, ma secchi. La prossima volta non esiterò a toglierli anche se son pallidi.

Le pagnottelle di pane arabo: alcune sono schiacciatine, perché l'impasto mi si era un po' appicciato tra i vari strati. Il gusto è comunque ottimo.
Le pagnottelle di pane arabo: alcune sono schiacciatine, perché l’impasto mi si era un po’ appicciato tra i vari strati. Il gusto è comunque ottimo.
Una pagnottina bella gonfia
Una pagnottina bella gonfia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...