Vortici al cioccolato

Ricetta copiata dal blog di Anastasia Grimaldi AnySecret e più precisamente da qui.

Siccome non avevo bucce d’arancia, ho sostituito metà acqua con arancino. L’aroma di arancio si è tuttavia perso nell’impasto in cottura, per cui a un ulteriore tentativo aumenterei le dosi o… Mi procurerei la zesta! : )

Per la pasta brioche così come l’ho realizzata io
60 gr acqua e 60 gr di arancino
300 gr farina tipo 0
300 gr farina 00
120 gr latte
130 gr lievito madre
1 cucchiaino malto
1 uovo
90 gr burro
110 gr zucchero
10 gr sale
1 cucchiaio rum
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Per la pasta al cioccolato
70 gr albumi
40 gr farina 00
80 gr zucchero
160 gr latte
40 gr cacao
20 gr burro

Per prima cosa ho preparato la pasta al cioccolato e qui la cosa più difficile è trattenersi dal mangiarla tutta perché diventa un malloppino dal profumo irresistibile e dalla consistenza bella densa che ti vien voglia di affondarci dentro… ❤

Ho seguito quasi alla lettera il procedimento originario, mescolando prima albumi, zucchero e farina (io ci ho messo pure il cacao, ma è meglio fare come dice Anastasia e unire il cacao al latte, onde evitare di diventare miss bicipite 2015) e poi incorporando a filo il latte portato a bollore. Rimesso il tutto sul fuoco ho atteso il momento di rapprendimento e incorporato il burro a tocchetti. Ho quindi ricoperto con la pellicola a contatto, atteso che raffreddasse e riposto in frigo.

Mentre il cremino raffreddava, ho avviato l’impasto. Prima lievito madre, arancino, acqua e malto, poi farina 0, zucchero, uovo sbattuto e latte. Infine, farina 00, rum, sale ed estratto di vaniglia. Io ho prima impastato col Bimby, poi a mano. Non ho fatto la prova del velo e son stata un po’ pirla, perché probabilmente mi sarei accorta prima che l’impasto non era ben incordato, ma pazienza. Tanto questa è una ricetta che rifarò sicuramente, magari variando crema perché questa al cioccolato è veramente troppo pericolosa per me e la mia (già non troppo spiccata) linea.

Nella ricetta originale comunque a questo punto l’impasto viene messo a nanna. Io dovevo produrre i dolcetti in giornata, per cui ho lasciato a raddoppiare in un contenitore di ceramica coperto con pellicola per circa mezza giornata. Ho quindi ripreso l’impasto e steso in forma di rettangolo. Nella parte centrale del lato lungo ho spennellato con la crema al cioccolato resistendo ai richiami di Panezio (il mio stomaco), chiuso i due lati e steso col mattarello, riponendo il panetto in frigo per un’ora. Ho quindi fatto un’altra passata col mattarello, ripiegato e ri-riposto in frigo. Infine ho steso l’impasto, l’ho arrotolato, sguarandolo con abile passaggio dell’anello di fidanzamento sulla parte più rigonfia di crema (ahimé esplosa in un tripudio cioccolatoso sulla madia) e tagliato fette di 1,5 cm circa di spessore.

imageimage_1

Ho lasciato i vortici a lievitare circa tre ore, dopodiché li ho spennellati con tuorlo e latte e li ho infornati a 180° statico per 30 minuti. Nel fondo del forno avevo adagiato un tegame con acqua.

image_18 image_17 image_20 image_4 image_2 image_7 image_5 image_6 image_8 image_14

Annunci

One thought on “Vortici al cioccolato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...