Chtulhu trafitto pie – crostata con ganache di cioccolato bianco e mirtilli

Torta superfica, originale visto qui. Peccato che l’effetto 3D della testa di Chtulhu l’abbia ottenuto inserendo sotto l’impasto in cottura una coppetta di ceramica che poi non ha voluto saperne di staccarsi dalla frolla cotta causandone la rottura. Mio marito aveva avuto un’idea brillante per riparare al danno, ovvero di fare un biscotto a forma di spada che si infilava nel pertugio, ma io mi sono completamente dimenticata poi di realizzarlo, per cui lo Chtulhu trafitto in effetti alla fine era solo bucato. Evvabbè.

Per la base ho usato la mia collaudata ricetta di pasta frolla:
300 g farina
100 g zucchero
130 g burro
1 uovo
1 pizzico di sale vanigliato

Impastato il tutto e messo in frigo a riflettere sulla teoria delle stringhe per un’oretta assieme alla frolla al pistacchio, di cui riporto la ricetta, già vista qui.

450 gr di farina
100 gr di farina di pistacchio
2 uova
180 gr di zucchero
200 gr di burro freddo
½ cucchiaino di lievito

Rimando alla ricetta per la descrizione un pochino più dettagliata (non troppo) del procedimento.

Quindi, ho steso l’impasto bianco nel tegame di stagnola e messo a cuocere in forno ventilato a 170° per 25 minuti. Nel mentre cuocevo altresì l’impasto al pistacchio con lo Chtulhu sagomato sulla coppetta di ceramica.

image
Prima della cottura
image
Dopo la cottura

Nel mentre, ho preparato una ganache al cioccolato bianco, la cui ricetta avevo adocchiato qui e che prevede, ridotta secondo le mie disponibilità di Galak, i seguenti ingredienti:

265 ml panna fresca
10 g burro
200 g cioccolato bianco

Scaldata la panna con il burro, ci ho spezzato dentro il cioccolato a quadretti e rimescolato a fuoco dolce finché il cioccolato non si è sciolto e la crema un po’ rappresa (ci sono voluti una decina di minuti). Ho lasciato raffreddare un pochino e quindi versato la crema nel guscio di frolla cotta.

Dopodiché ho cosparso con i mirtilli e trasferito lo Chtulhu sulla base, ma prima nel tentativo di togliere la coppetta poi nel trasloco di teglia si sono verificati numerosi incidenti che hanno causato questo risultato finale.

image (1)

Con questo incidente però sono riuscita agevolmente a riempire la testa del mostro con delle M&Ms.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...