Due Pavlova: alla nutella e al curd d’ananas

Purtroppo di questa duplice* ricetta ho solo poche foto: non ho fatto in tempo a immortalarla perché l’ho fatta per la festa di compleanno di mio nipote e l’ho portata destrutturata a casa di mio fratello. Quando poi l’ho assemblata non ho fatto in tempo a fotografare nulla che già era stata attaccata e devastata! Però di gusto era a dir poco squisita, sia la versione cioccolatosa, sia quella “tropical”.

Per la base, ho sfruttato la ricetta di dissapore, scovata qui; per il curd all’ananas mi sono rivolta a Blu aragosta (qui il link diretto alla sua ricetta), mentre per la nutella ho fatto ricorso a una ricetta teoricamente vegan che io ho deveganizzato presa da gustoblog (qui l’originale).

Per le Pavlova
150 ml di albumi (circa 4)
110 g di zucchero semolato
110 g zucchero a velo
16 g di amido di mais
10 ml di aceto
1 pizzico di sale

Per il curd all’ananas:
100 g di ananas frullato
70 g di zucchero
2 tuorli d’uovo
30 g di maizena
30 g di burro
1 pizzico di sale

Per la nutella non vegan:
100 g di cioccolato fondente
100 g di nocciole
2 cucchiai di olio di semi
Mezzo bicchiere di latte
70 g di zucchero di canna

Guarnizione e finitura:
150 ml panna
2 cucchiai zucchero

Ho montato gli albumi a temperatura ambiente con lo zucchero, il sale, l’aceto e la maizena. Quando il composto mi è parso ben fermo e lucido, ho preso l’impasto a cucchiaiate e l’ho spalmato su un foglio di carta da forno cercando di lasciare i bordi più alti per avere una sorta di cavità all’interno in cui far ricadere la crema. Ho infilato nell’essiccatore una notte.

Nel frattempo, ho preparato la nutella e il curd. Per la nutella, ho frullato nocciole e cioccolato fondente a vel. turbo nel Bimby e poi cotto con latte, olio e zucchero 5 min., 50° a vel. 4.

img_1060
La nutella invasettata

img_1059

Per il curd invece, ho frullato l’ananas e messo in pentola a fuoco lento con tuorli, maizena, sale e zucchero. Quando la crema si è addensata, ho mantecato con il burro e coperto subito con pellicola a contatto.

Per completare la torta, ho farcito un disco meringoso con il curd, l’altro con la nutella e ho decorato con ciuffi di panna montata (quella al cioccolato, l’ho farcita con altre gocce di cioccolato e la panna montata l’ho per metà arricchita di cacao).

image

‘* In effetti le Pavlova alla fine erano tre: un ultimo disco di meringa l’ho farcito con panna montata e amarene sciroppate, ricoprendo di meringhe sbriciolate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...