Torta morbida con curd all’arancia

Ero in montagna, sola* e sconsolata, causa marito assente a divertirsi sulle piste e causa ormai prossima fine delle ferie, quando all’improvviso mi son ricordata che il giorno successivo sarei andata alla festa di mio nipote e avevo tutta una giornata davanti per sfruttare adeguatamente la scarsa attrezzatura montana. Potevo forse presentarmi a mani vuote?! Giammai.

Mio nipote tuttavia soffre di uno strano disturbo che lo rende indifferente, se non avverso al cioccolato fondente (tutto il contrario del fratello, strano a dirsi!), per cui ho dovuto inventare qualcosa che sfruttasse altri aromi. Fortuna che avevo ancora qualche arancio dell’orto suoceresco che mi è caduto a fagiuolo. Certo, cioccolato e arancia sarebbe stata una figata pazzesca, ma… Pazienza. Magari un giorno troveranno una cura.

Per realizzare la torta, mi sono ricordata della tre-strati che già avevo provato a suo tempo dal sito di La Cuoca Dentro, arrangiandola per i miei scopi agrumeschi sostituendo la marmellata di albicocche con un curd all’arancia espunto dal sempre valido Misya e utilizzando, per l’involucro frolloso, la collaudata ricetta Bimby, da applicare per una volta, senza Bimby.

‘* cioè sola adesso non lo sono mai, aspettando due marmocchi, ma per intendersi

Quindi, per venire agli ingredienti (per una teglia alluminio usa e getta da 28 cm):

Per la base:
300 g di farina
2 uova
100 g di zucchero
100 g di burro
1 scorza di arancia grattugiata

Per l’orange curd:
succo di 2 arance e scorza di 1 (l’altro l’avevo messo nella frolla…)
100 g di zucchero
2 uova
50 g di burro

Per il composto morbido**:
125 g burro
125 g zucchero a velo
2 uova
60 g farina 00
60 g fecola di patate
1 scorza di arancia
1 bustina di lievito

Zucchero a velo per guarnire

** Per una teglia di queste dimensioni, avrei dovuto farne di più: purtroppo non avevo ingredienti a sufficienza, ma se qualcuno volesse cimentarsi, consiglio di aumentare la dose del 50% e usare un tegame con i bordi alti.

Procedimento:
Per prima cosa ho fatto la frolla, impastando a manina farina, burro, zucchero e uova con la scorza di arancia grattugiata. Ho appallottolato e messo in frigo intanto che cuocevo il

Curd all’arancia: ho spremuto le arance e le ho messe con lo zucchero, le uova sbattute e la zesta a bagnomaria, finché il composto non si è rappreso. Per finire, ho quindi integrato il burro a tocchetti e lasciato raffreddare. Non serve mettere la pellicola a contatto, in quanto il curd, che non contiene latte, non fa pellicina.

Ho ripreso la frolla e l’ho stesa, usando una bottiglia di vetro come mattarello, nel tegame di alluminio usa e getta, forellando il fondo con i rebbi di una forchetta.

Da ultimo, ho  lavorato burro e zucchero del composto morbido, aggiungendo poi gradualmente le uova, la farina, la fecola, altra scorza di arancia e la bustina di lievito.

Per assemblare, ho quindi versato nel tegame contenente la frolla stesa e bucherellata, prima il curd, poi il composto morbido e ho infornato il tutto a 180° per 40 minuti. Sarebbero forse dovuti essere un pochino di più, ma il risultato è stato comunque soddisfacente.

img_1169 img_1170 img_1173 img_1174

img_1165 img_1166 img_1167 img_1168

img_1175 img_1176

img_1177 img_1178

img_1179

Annunci

3 thoughts on “Torta morbida con curd all’arancia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...